I NOSTRI SPECIALISTI:
Dott. S. ZARAMELLA – ASL Ospedale di Biella

L’urologia si occupa delle patologie a carico dell’apparato urinario maschile e femminile (reni, ureteri, vescica) e di prostata ed organi genitali maschili esterni.

L’urologia quindi interessa principalmente le persone di sesso maschile che dovrebbero eseguire una serie di controlli periodici a seconda dell’età anagrafica.
Già dalla nascita infatti si dovrebbe accertare che la sede dei testicoli sia nello scroto e che lo sbocco del meato uretrale sia normalmente in cima al glande e non in una posizione anomala (ipospadia o epispadia); a due anni, un esame della regione fra l’inguine e lo scroto, per rilevare idrocele, ernia, testicoli ritenuti in alto; in età pediatrica, per i disturbi minzionali legati a questa età; fra gli 8-10 anni, in particolare per il varicocele, più frequente al testicolo sinistro, che potrebbe creare problemi di infertilità; fra i 16-20 anni, per frenulo corto, pene deviato sul suo asse principale (griposi) e per anomalie genitali maschili; fra i 20 e i 30, per valutare turbe andrologiche, come l’eiaculazione precoce; fra i 40 e i 50, controllo dell’antigene prostatico specifico (PSA) totale e libero nel sangue, controllo urologico della prostata ogni 12 mesi, in particolare se si hanno parenti affetti da tumore prostatico, segno di una possibile predisposizione genetica.

TIPOLOGIA DI VISITA

Prima visita

Visita di controllo

Controllo Esami