I NOSTRI SPECIALISTI:
Dott. Matteo NICOLOTTI

Secondo la definizione dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, la chirurgia maxillo-faciale è la specialità odontoiatrica che abbraccia la diagnosi e il trattamento chirurgico e terapeutico delle patologie, dei traumi e dei difetti che riguardano gli aspetti funzionali ed estetici dei tessuti duri e molli della regione orale e maxillo-facciale. Il chirurgo maxillo-faciale si occupa perciò dei pazienti che presentano condizioni quali dolore facciale e malocclusione, che hanno subito un trauma al viso, soffrono di un tumore o di cisti dell’osso mascellare, oppure presentano condizioni patologiche funzionali o estetiche dell’area maxillo-facciale.

La chirurgia ortognatica serve a correggere un’ampia gamma di irregolarità scheletriche e dentali da moderate a importanti e a risolvere i relativi problemi funzionali, anche se produce vistosi miglioramenti sul piano estetico.

Le più comuni malformazioni dentofacciali comprendono:

il morso aperto (open bite)
la protrusione della mandibola o progratia
la retrazione della mandibola o retrognatia

Tra le indicazioni per la chirurgia ortognatica troviamo la difficoltà di masticazione e deglutizione, il dolore temporo-mandibolare cronico, anche associato a mal di testa, l’usura patologica dei denti, il morso aperto, un trauma facciale o un difetto congenito, la retrazione della guancia, la protrusione della mandibola, la respirazione cronica dalla bocca e l’aridità associata, e l’apnea notturna.

TIPOLOGIA DI VISITA

Prima visita

Visita di controllo